Max

22 Marzo 2019

Nessun commento

Pagina iniziale Arte e Storia

Montalcino e Abbazia di Sant’Antimo

Montalcino e Abbazia di Sant’Antimo

 

Montalcino è una località soprattutto nota per la produzione del vino Brunello e del Rosso di Montalcino, eccellenze toscane apprezzate in tutto il mondo. Questo splendido paesino si colloca nel territorio a nord-ovest del Monte Amiata, alla fine della val d’Orcia, sul confine amministrativo con la provincia di Grosseto.

 

La sua fondazione è probabilmente risalente all’epoca etrusca. Ma la cittadina attuale presenta i tratti caratteristici medievali, con le mura a fortificazione del centro abitato.

 

Montalcino è menzionato per la prima volta in un documento del 29 dicembre 814, quando l’imperatore Ludovico il Pio concesse il territorio sub monte Lucini (appunto, Montalcino) all’abate della vicina Abbazia di Sant’Antimo. Questa abbazia, l’unico esempio in Italia di pre-gotico francese, è visitabile ed è collocata in una suggestiva vallata dalla quale si gode della vista della campagna circostante.

 

Meta di pellegrinaggio, ma anche splendido percorso da fare in moto.