Max

22 Marzo 2019

Nessun commento

Pienza

Pienza è la città simbolo della Val d’Orcia, una meta molto interessante che può essere visitata insieme a Montalcino, Montepulciano, Bagno Vignoni e San Quirico d’Orcia, riunendo in una giornata le più belle attrattive di questa vallata.

 

Pienza, oltre ad essere la capitale del pecorino tipico della Val D’Orcia è anche la prima città “ideale” del Rinascimento, creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, che, diventato poi Papa Pio II, trasformò il suo villaggio natio, Corsignano, nell’attuale cittadina che prese il suo nome, basandosi sui canoni della proporzione aurea.

 

Il progetto venne realizzato dall’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida di Leon Battista Alberti. Ancora oggi possiamo ammirare la Cattedrale, la residenza papale o Palazzo Piccolomini, il Comune, e l’incantevole piazza centrale.

Oltre alle simpatiche botteghe artistiche, artigianali  gastronomiche, assolutamente da non perdere è l’incantevole vista sulla Val D’Orcia e il Monte Amiata.