Max

18 April 2019

Keine Kommentare

Zuhause Kunst und Geschichte

Abbazia di San Galgano

Abbazia di San Galgano

L’abbazia di San Galgano è un’abbazia cistercense a circa 30Km da Siena, nel comune di Chiusdino.

Il sito è costituito dall’eremo (detto “Rotonda di Montesiepi“) e dalla grande abbazia, ora completamente in rovina e ridotta alle sole mura, ma che rappresenta uno degli scenari più suggestivi dell’area senese e che viene spesso rappresentata in servizi fotografici, essendo anche scenario di matrimoni.

 

Di San Galgano che si festeggia il 3 dicembre, si sa che morì nel 1181 e che, convertitosi dopo una giovinezza disordinata, si ritirò a vita eremitica il giorno di Natale del 1180, quando, giunto sul colle di Montesiepi, infisse nel terreno la sua spada, rendendola una croce. Questa è ancora visibile all’interno della Rotonda dove è presente un masso dalle cui fessure spuntano un’elsa e un segmento di una spada corrosa dagli anni e dalla ruggine, che ovviamente ci rimanda alla saga della Tavola Rotonda.

Nel luogo della morte di San Galgano fu poi edificata una cappella terminata intorno al 1185, che si trasformò in seguito in monastero e infine fu avviato il progetto dell’abbazia cistercense, che nel 1201 risultava già attiva.

 

Nel 1262 i lavori erano quasi completati e nel 1288 venne consacrata. Nei secoli però, dopo un periodo di grande ricchezza, l’abbazia cadde in disuso, finché non fu definitivamente abbandonata e lasciata alla rovina. Fu riscoperta nei primi del ‘900 nel quale si avviò uno dei primi restauri conservativi della nostra storia.

 

Attualmente il complesso di San Galgano può essere visitato e offre anche una bella passeggiata fino alla Rotonda, con la sua spada nella roccia. I piccoli ristoranti sulla strada e i bei paesaggi offrono sicuramente lo scenario ideale per una gita molto piacevole all’aria aperta, per fare bellissime foto e per passare una bella giornata, anche con bambini.